Il ruolo dell’apprendistato in un mercato del lavoro in continuo cambiamento

La digitalizzazione, l'invecchiamento e la globalizzazione stanno creando molte opportunità ma anche nuove sfide per i sistemi di istruzione e formazione.

CNOS-FAP Veneto Il ruolo dell apprendistato in un mercato del lavoro in continuo cambiamento
Indice degli argomenti

I fattori esterni che hanno un impatto sull’apprendistato e le relative risposte di progettazione e consegna sono stati discussi in occasione di un simposio congiunto Cedefop / OCSE, il 7 ottobre a Parigi.

Il nuovo lavoro svolto da ricercatori internazionali è stato presentato a oltre 100 partecipanti in rappresentanza di ministeri, parti sociali e istituti nazionali di apprendistato di tutto il mondo.

L’apprendistato ha una lunga storia nel consentire la transizione dei giovani dall’istruzione all’occupazione qualificata prolungata. Quando i datori di lavoro sono pienamente coinvolti, l’apprendistato allinea l’educazione e la formazione formativa degli studenti alle reali esigenze del mercato del lavoro.

Negli ultimi anni, i governi di tutta Europa e dell’OCSE hanno investito considerevoli risorse per migliorare l’offerta di apprendistato, introducendo e riformando l’apprendistato per raggiungere un numero ancora maggiore di studenti, sia giovani che, sempre più, adulti. L’obiettivo è stato quello di garantire che gli apprendistati fossero attraenti per gli studenti, i datori di lavoro e la società, fornendo agli apprendisti le competenze richieste dai datori di lavoro e contribuendo al benessere sociale ed economico (OCSE, 2018). Per raggiungere questo obiettivo, l’apprendimento dalle esperienze di altri paesi è di vitale importanza, poiché sviluppano apprendistati all’interno di diversi approcci politici e contesti nazionali (Cedefop, 2018).

GUARDARE AVANTI

Il simposio ha esaminato il futuro dell’apprendistato dal punto di vista dei nuovi approcci all’istruzione e alla formazione e ai megatrend esterni – come cambiamenti sociodemografici, digitalizzazione, automazione e altre nuove tecnologie, nuove forme di organizzazione del lavoro, invecchiamento della popolazione – e ha considerato come aver influenzato (o influenzerà) la progettazione e la consegna dell’apprendistato.

Tra gli argomenti presentati c’erano: come l’apprendistato sta cambiando in risposta alle preferenze degli studenti e dei datori di lavoro, alle esigenze del mercato del lavoro e alle priorità politiche; come le aziende adattano l’offerta di formazione per adeguarsi ai cambiamenti tecnologici; come l’apprendistato si collega ai sistemi accademici e si espande all’istruzione superiore; e programmi per paesi selezionati.

Il direttore esecutivo del Cedefop Jürgen Siebel e il direttore dell’OCSE per l’Occupazione, il lavoro e gli affari sociali, Stefano Scarpetta, si sono rivolti ai partecipanti.

Siebel ha dichiarato: “È davvero il momento di pensare a dove è diretto l’apprendistato. Accelerare il cambiamento del mercato del lavoro, nuove forme di lavoro e di apprendimento e cambiare i modelli di partenariato e cooperazione richiedono una riflessione fondamentale su come modellare al meglio gli apprendistati del futuro. Confido che il simposio congiunto Cedefop / OCSE ci fornirà spunti di riflessione e ci aiuterà a trovare i modi in cui il Cedefop può supportare al meglio i responsabili politici nei loro sforzi per costruire l’apprendistato di domani. “

Scarpetta ha osservato: “La digitalizzazione, l’invecchiamento e la globalizzazione stanno creando molte nuove opportunità ma anche nuove sfide per i nostri sistemi di istruzione e formazione. Nei prossimi 10-15 anni, un lavoro su sette può essere completamente automatizzato e un altro terzo può essere revisionato in tutto l’OCSE. Gli apprendistati di buona qualità, che preparano gli studenti con le competenze che i datori di lavoro apprezzano molto, devono svolgere un ruolo centrale nel pacchetto di politiche di competenze efficaci “.

Puoi trovare la nuova ricerca presentata al simposio qui. Una pubblicazione di sintesi sarà pubblicata dall’OCSE poco dopo il simposio e gli articoli completi saranno pubblicati dal Cedefop nel 2020.

Articolo tratto dal portale CEDEFOP

Condividi questa notizia!